Yoga

YOGA


Vinyasa Flow yoga è uno dei tanti stili di yoga che deriva dall’Hatha yoga, che unisce i principi dell’Ashtanga Yoga e dello Iyengar yoga.
Vinyasa è il termine per descrivere il concetto di “respiro coordinato con il movimento” mentre il termine Flow significa “fluire, scorrere” e la caratteristica di questa forma di Yoga è la fluidità, far scorrere con lentezza, eleganza e dolcezza ogni movimento nel passaggio da un’asana all’altra, il tutto molto simile ad una danza con vari stili di musica.

Vinyasa Flow ha come punto di forza la sua varietà da lezione a lezione.
Ci sono diverse e innumerevoli possibilità coreografiche che un insegnante può inventare adattandole al livello, all’anatomia e alle caratteristiche della propria classe. Questo è uno stile che non segue un’unica filosofia, regola, o sequenza.

E’ una disciplina fisicamente impegnativa ma comunque accessibile a tutti.
Si cerca di legare il movimento con la sincronizzazione del respiro per creare così un flusso continuo di posizioni yoga (asana) che consentono un allenamento equilibrato di tutte le parti del corpo e il raggiungimento di un elevato grado di concentrazione mentale.

E una pratica che aiuta tutte le tipologie di fisicità. Un esercizio per tutto il corpo. Partendo da un 5 minuti di meditazione, si passa poi a un riscaldamento.
Il lavoro fisico inizia molto spesso con qualche saluto al sole A e B, per poi passare a una sequenza seguendo sempre un movimento continuo, fino ad arrivare alla posizione seduta, e chiudendo con l’ultima asana Savasana.
La lezione si conclude con 10 minuti di mindfulness meditation


Insegnanti

Filippo Panigazzi